Il pastore e il consulente

Un po’ per ridere!

Il pastore ed il consulente.

il pastore e il consulente

Un pastore sta pascolando il suo gregge di pecore in un bel campo quando vede in lontananza una Bmw Z4 nuova fiammante che avanza lasciandosi dietro una nuvola di polvere.

Il guidatore, un giovane con un elegante abito, si sporge dal finestrino dell’auto e dice al pastore: Se indovino esattamente quante pecore hai nel tuo gregge, me ne regali una? Il pastore guarda l’uomo, evidentemente uno yuppie, poi si volta verso il suo gregge e risponde con molta calma: Perché no? A questo punto lo yuppie posteggia l’auto, tira fuori il suo computer portatile e lo collega al suo cellulare.

Entra in internet, naviga in una pagina della NASA, seleziona un sistema di navigazione satellitare GPS per conoscere la sua esatta posizione e invia questi dati a un altro satellite NASA che scansiona l’area e ne fa una foto ad altissima risoluzione.

il pastore e il consulente

Apre quindi un programma e trasferisce l’immagine a un laboratorio di Amburgo in Germania che, in pochissimi secondi, gli spedisce una mail sul palmare confermando che l’immagine è stata elaborata e i dati sono stati completamente memorizzati.

Tramite una connessione Odbc accede a un database Ms-Sql e su un foglio di lavoro Excel, carica tutti i dati e inizia a elaborarli.

Dopo pochi minuti riceve una risposta e alla fine stampa una relazione completa di 150 pagine, a colori, con la sua stampante miniaturizzata.

Rivolgendosi al pastore esclama: Lei possiede 1.586 pecore.
Esatto! Complimenti, immagino che adesso vorrai prenderti la tua pecora… dice il pastore.

Il giovane sceglie un animale e lo carica in auto.

Il pastore quindi aggiunge: Hei, se indovino che mestiere fai, mi restituisci la pecora? Il giovane ci pensa un attimo e dice: ok, perché no? Sei un consulente dice il pastore a bruciapelo.

il pastore e il consulente

Caspita, è vero dice il giovane ma… come hai fatto a indovinare? Beh, non c’è molto da indovinare, mi pare piuttosto evidente ribatte il pastore, sei comparso senza che nessuno ti cercasse, vuoi essere pagato per una risposta (che io già conosco) a una domanda che nessuno ti ha fatto e non capisci una virgola del mio lavoro: adesso restituiscimi il cane!

 

38 pensieri su “Il pastore e il consulente

  1. Anna

    Fa ridere per modo di dire, Giovanni.
    Io, vecchietta , sono circondata da personaggi come questi , non c’è bisogno che siano consulenti, possono fare anche altri lavori, ma il modo di porsi ai simili e’ questo.
    Alla fine rimane loro una manciata di mosche.

    Rispondi
  2. Pat

    Conoscevo questa storiella e mi fa sempre molto ridere. Purtroppo è ciò che succede nel mondo continuamente, è come avere l’universo a disposizione enon avere le istruzioni per l’uso. Le persone non capiscono che quando guardiamo il cielo è tutto ciò che chiunque vorrebbe possedere, annusare l’aria di mare è il più bel dono che si possa ricevere.Rispettare l’ambiente e i nostri simili è il dovere che ci dovremmo imporre. E,,, se camminando in campagna ci capita un pastore…bisognerebbe semplicemente salutarlo e saper…..riconoscere un cane aha ah ah !!!!

    Rispondi
    1. admin Autore articolo

      Benissimo Pat…ho un po di storiella che fanno ridere, ogni tanto ci rilassiamo un po’ ma solo un po’.

      Rispondi
  3. maria luisa

    i contadini si dice che abbiano le scarpe grosse,ma il cervello fino !
    grazie del bel racconto,da diffondere
    maria luisa

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *