La nota (mascherata)

Favole - la nota stonata

Ecco una divertente favola di Patrizia Serangeli, puoi leggerla così com’è stata scritta dall’autrice, oppure, ti consiglio di sostituire la parola “zip” con una piccola pernacchia, soprattutto se la racconti a bambini sotto i cinque anni.

Vedrai che le pernacchie fanno ridere sempre i bambini e saranno pure pronti e ripeterle.

Un’altra idea è di fischiare le note musicali, intonandole come se fossero dei piccoli frammenti melodici, in questo caso dovresti essere un musicista ma, penso che funzioni lo stesso intonando note a caso.

Prova e mi fai sapere nei commenti.

index

La nota (mascherata)

Le note: Do, Re, Mi, Sol, La, Si; si divertivano a pizzicare le corde di un’arpa per la preparazione della serata.

Mentre cercavano di esibirsi saltellando dall’una all’altra, si accorsero che un enorme cappello volava zigzagando nella sala.

Sembrava emettere uno strano suo… ma, cosa? Zip, zip, zip, zip.

Ignorando il cappello provarono di nuovo: Do, Re, Mi, Zip… Sol, La, Si.

Cos’è questo Zip, esclamò la nota Do? Non sappiamo, risposero le altre note! Forza ragazze riproviamo disse Do, non abbiamo molto tempo per giocare.

Riprovarono insieme Do, Re, Mi, Zip… Sol, La, Si.

Intanto il cappello svolazzava in alto e faceva un inchino ai piedi dell’arpa, sembrava una molla impazzita.

Nessuno si accorgeva di nulla. Do, Re, Zip… Sol, Re, Mi, Zip… Do, Zip…Zip… Mi, Sol, Zip, Zip, Zip…

cappelloIl cappello stava creando uno scompiglio, le note non riconoscevano la propria musica e si confondevano, quello Zip, si insinuava tra loro continuamente e non prestavano più orecchio al ritmo.

 

A un certo punto, arrivò il Direttore D’orchestra e indossò il cappello, il quale… continuando a emettere Zip, Zip, Zip, faceva saltare in aria anche il Maestro.

Ma… Mentre tutti si rincorrevano a perdifiato, il Maestro fece un enorme ruzzolone e gli capitò tra le mani la nota Fa che usciva affannosamente dal cappello!

Tutti arrestarono la corsa e si girarono verso la nota esclamando: FAAAA…… cosa Fai?

Stavo provando un costume di Carnevale, rispose candidamente la nota, ma non  riuscivo più a sgattaiolare fuori dal cappello e a ogni testata mi veniva uno strano Zip.

La fragorosa risata che seguì, fece volare l’arpa ai  piedi  del palco, mentre il pubblico che stava appena occupando i posti a sedere iniziò ad applaudire chiedendosi naturalmente cosa stesse accadendo.

Patrizia Serangeli

9 pensieri su “La nota (mascherata)

      1. Antonietta Incardona

        bellissima!!! complimenti… la racconterò in questi giorni ai miei bimbi e poi vi racconto l’effetto!!! buona giornata…Antonietta

        Rispondi
  1. Maria Bonaria Fanunza

    LA MANDERO’ ALLE MIE NIPOTINE, ED ALLORO CI PIACCIONO TANTO LE FAVOLE, QUESTA SONO CERTA CHE SARA’ D’ORA IN AVANTI LA LORO PREFERITA.. HO RISO ANCH’IO MENTRE LA LEGGEVO, FIGURIAMICI LE BAMBINE CHE SI DIVERTONO CON NULLA, MA QUESTA E’ MERAVIGLIOSA…
    RINGRAZIO PATRIZIA SERANGELI; ED ANCHE GIOVANNI FERRARO, SIETE MERAVIGLIOSI….VI MANDO UN ABBRACCIO VOLANTE…..Maria Bonaria Fanunza….<3*<3*<3*<3*<3*<3*<3*—

    Rispondi
    1. admin Autore articolo

      Grazie Tante carissima, siamo molto felici di quello che facciamo e… Patrizia è davvero insostituibile e molto in gamba con un cuore grande grande!

      Rispondi
    2. Pat

      Grazie, grazie! Siamo un duo perfetto vero?
      Giovanni sa sviluppare in modo meraviglioso tutto ciò che scrivo, lo trasforma e lo fa scintillare.
      Se avessimo insieme una casa editrice, uscirebbero fuori effetti speciali.
      Sintonia e gusto, musica e illustrazione, la bacchetta magica che tocca il cuore dei bambini e… adulti si intende.

      Pat

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *