Favole – l’orso saggio

Un ORSO, correva nella foresta con il suo cucciolo al fianco, cercava di raggiungere la sua tana sotto la montagna; la pioggia batteva incessante e l’orsetto era già tutto bagnato.

Ad un tratto la pioggia divenne sottile e spuntò improvviso nel cielo un arco pieno di colori, i quali brillavano attraverso l’acqua e i rami degli alberi che si stagliavano lontano. 😉

Ohhh, papà, guarda disse l’orsetto cos’è quella tavola immensamente colorata.

Piccolo mio, spiegò papà Orso, quello è l’arcobaleno, è il sole che riflette i suoi raggi dopo la pioggia.

In realtà, il Signore, oltre la terra, il cielo, la natura, il mare e tutto ciò che vi abita; ha voluto fare agli uomini un dono maggiore, regalare ad essi un ponte colorato della fratellanza che va da nazione a nazione.

favole

Se guardi bene, non si vede l’inizio e neanche la fine, di questo splendido arcobaleno, purtroppo gli uomini non hanno capito, riescono soltanto ad odiarsi, a farsi le guerre, poi si pentono e cercano di rimediare ricordando gli errori commessi dalle generazioni precedenti.

Mentre ricordano, commettono altri errori e continuano ad uccidersi a vicenda.

Mi raccomando piccolo  mio, tu non dovrai mai fidarti degli umani, se non sanno amare se stessi come pensi che possano amare e rispettare noi animali. 🙂

Lasciamo che un giorno uno dei tanti arcobaleni squarci le tenebre del loro cuore, soltanto in quel momento capiranno il grande dono del Signore.

Patrizia Serangeli

Ti potrebbe interessare:

2 pensieri su “Favole – l’orso saggio

  1. nonnAnna

    Bellissima questa favola mi è piaciuta in modo particolare la frase relativa ai doni che ci ha fatto il Signore… che mondo meraviglioso sarebbe se tutti salissimo su “un ponte colorato della fratellanza che va da nazione a nazione”…
    Questa favola mi ha subito attirata con il suo titolo perchè anche nelle mie favole rappresento sempre l’orso come saggio (vedi
    http://nonnanna-linventafavole.blogspot.com/2009/04/dei-doni-speciali.html e altre)… inoltre adoro l’arcobaleno.
    Tante serene giornate
    nonnAnna

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *